Intervista a Nico Blunda su Radio3

La storia di Mauro Rostagno, dalle rivolte studentesche del ’68 alla lotta contro la mafia dagli schermi dell’emittente siciliana RTC. Ne parliamo con uno degli autori, Nico Blunda.
Sociologo e giornalista, Mauro Rostagno nasce a Torino nel 1942. Giovane studente presso l’Università di Trento, tra le menti più vivaci del movimento studentesco e del Sessantotto italiano, è stato uno dei fondatori di Lotta Continua. Ha inaugurato a Milano Macondo, uno dei primi centri sociali autogestiti d’Italia, punto di riferimento della sinistra alternativa dell’epoca. Ha fondato a Trapani Saman, comunità terapeutica laica per alcolisti e tossicodipendenti. Muore il 26 settembre 1988, a soli 46 anni, vittima di un agguato mafioso, per aver denunciato dai teleschermi dell’emittente privata locale RTC speculazioni, sprechi e collusioni tra mafia e politica locale.
Di seguito l’intervista rilasciata da Nico Blunda ai microfoni di Radio3 all’interno della trasmissione radiofonica Fahrenheit andata in onda il 29/10/2010.